Terapie & Ricerca

Quando c'è un dubbio sentiamo la voce della comunità scientifica. Quello delle scelte terapeutiche è il tema più delicato e controverso in cui le famiglie spesso si trovano a dovere fare scelte senza altri elementi di valutazione oltre quello che hanno trovato cercando in rete. In questo campo ci appoggeremo ai pareri e alla mediazione delle persone che la comunità scientifica ritiene più qualificate a parlare di terapie. Lo stesso metodo lo applicheremo a tutto quanto ogni giorno troveremo riguardo alla ricerca sull'autismo sia nella stampa nazionale, quanto in quella specializzata di altri paesi.

Un corso per tutor psicoeducativo

TUTOR PSICOEDUCATIVO NEI DISTURBI DEL NEUROSVILUPPO  I summer camp di Progetto Aita sono arrivati alla 12° edizione. Quest’anno oltre alle storiche sedi di Catania, Roma, Napoli, Bari, Milano, Siracusa e Sciacca ci saranno nuove aperture in altre città italiane. I progetti sociali che si basano su attività ludico-ricreative, come lo sport o le arti creative

[ Read More ]

Le famiglie dei suoi piccoli pazienti ricordano il prof Albertini. Il suo motto: “non esistono risultati impossibili”

E’ un giorno di tristezza e nostalgia, oggi, a Roma e dintorni. Le famiglie dei bambini disabili e autistici hanno perso un punto di riferimento: è morto questa mattina, all’età di 63 anni, Giorgio Albertini, direttore del dipartimento di Riabilitazione pediatrica dell’Istituto San Raffaele Pisana di Roma. La notizia circola solo da poche ore, ma raggiunge in

[ Read More ]

Lotta all’autismo: risonanza al cervello e terapie entro il primo anno di vita

Prevenire l’autismo non si può, predirlo prima che si manifesti è possibile. Osservando il cervello di un neonato di 6-12 mesi con la risonanza magnetica si può diagnosticare con un’accuratezza molto elevata se quel bimbo sarà autistico o meno. L’esame sarebbe caldamente consigliato a quei neonati che hanno già un fratello maggiore autistico. RISONANZA MAGNETICA

[ Read More ]

L’orologio intelligente che “legge” l’arrivo delle paturnie negli autistici

  Presto non saranno più gli occhi e i loro sguardi lo specchio dell’anima ma piuttosto un prosaico aggeggio elettronico stretto al polso. E finalmente per i teppautistici, che sfuggono gli sguardi e preferiscono fissare il vuoto e l’infinito davanti a loro, potranno essere “intercettati” lo stesso. Due ricercatori del MIT (Massachusetts Institute of Technology)

[ Read More ]

Ecco il “videomodelling” che aiuta gli autistici. Anche in ospedale

Si chiama “videomodelling”: tecnicamente, è una serie di video brevi, che rispondono grazie a determinati requisiti riescono a catturare e trattenere l’attenzione del #teppautistico, facendo in modo che gli arrivino alcuni semplici messaggi e informazioni. A introdurre questo metodo in Italia è la onlus “Progetto Autismo FVG“, che tempo fa ha pubblicato la prima “serie”:

[ Read More ]

L’autismo e la Stele di Rosetta

Jean-Francois Champollion è stato un egittologo il cui nome è intimamente legato alla decrittazione della stele di Rosetta. Si narra che entrò emozionatissimo dentro l’ufficio del fratello gridando: «È fatta!» per poi cadere a terra, svenuto per l’emozione. La stele di Rosetta, causa di acerrime lotte tra francesi e inglesi, è una lastra di granito

[ Read More ]