In Evidenza

Le barriere architettoniche mentali nell’inclusione sociale degli autistici

Una giornata speciale di riflessione, creatività artistica e sensibilizzazione sul tema del pieno godimento di diritti, dignità e libertà per le persone con disabilità. Un momento in cui poter modellare tutti insieme, sporcandosi le mani con la creta, quello che l’Europa può rappresentare o quello che vorremmo l’Europa sia, per tutti noi. Per questo, in occasione della Giornata internazionale delle persone con disabilità, l’Ufficio del Parlamento europeo in Italia ha organizzato l’evento “Senza Barriere. L’Europa per ciascuno di noi”.

L’iniziativa si è tenuta a Roma, oggi, 3 dicembre, negli spazi dell’Ex-Dogana in Viale dello Scalo di San Lorenzo, 10 dalle ore 10.30 alle 13.30.  In un laboratorio di arte partecipata accessibile, “Scolpiamo l’Europa”, guidato dal maestro Felice Tagliaferri, scultore non vedente di fama mondiale, chi vorrà potrà cimentarsi nello scolpire con mani, braccia, naso o faccia per tirare fuori l’idea di Europa da un blocco di creta. Seguirà il dibattito “Cosa fa l’Europa per i disabili. E cosa si può ancora fare”, durante il quale i partecipanti potranno ascoltare le preziose testimonianze del maestro Felice Tagliaferri, reduce dalla creazione della scultura collettiva realizzata insieme ai partecipati dell’evento che si iscriveranno al laboratorio, e della modella Chiara Bordi, terza classificata a Miss Italia 2018 e prima modella disabile a partecipare al concorso.


IL CONTRIBUTO VIDEO DI GIANLUCA NICOLETTI ALLA MANIFESTAZIONE

 


Oltre alla presenza dell’eurodeputata Laura Agea e alla proiezione dei videomessaggi dei colleghi Brando Benifei e Nicola Danti, nel corso del dibattito interverranno Daniela Alleruzzo (Arte nel cuore), Paola Squillante (Insieme per la ricerca), Cristian Nocco (Coop. Arcobaleno – Ladri di Carrozzelle), Gianluca Nicoletti (Insettopia Onlus – Per noi autistici), ANGSA Lazio Onlus, Alessandro Bardini, dell’ARES Centurioni Roma, Rugby in carrozzella e Maja Barbara Miernik, con storie concrete su cosa ha fatto e cosa rappresenta l’Unione Europea per le persone con disabilità: sensibilizzare, informare su quanto sta facendo già l’Europa ma anche su quanto resti ancora da fare. L’evento sarà moderato dal giornalista e conduttore televisivo Alessio Aversa.

Costruire legami e reti al di là di qualsiasi barriera è uno degli obiettivi di questo evento, che si inserisce nel quadro delle iniziative lanciate dal Parlamento europeo in vista delle elezioni del 26 Maggio 2019. Anche per questo, durante l’iniziativa, sarà data voce ai volontari della campagna istituzionale Stavoltavoto.eu.

Informazioni sull'autore

Articoli Correlati

Commenti Facebook