Autismi & Autistici, News

Ancora una volta Tommy e il Presidente. La festa di fine estate con Mattarella a Castelporziano

Altro che figli di un dio minore. Giove Pluvio che nel pomeriggio di oggi 21 settembre ha inondato di pioggia tropicale Roma Nord e anche Roma Sud ma ha risparmiato la tenuta presidenziale di Castelporziano, dove sotto un sole cocente e un cielo cobalto e con qualche velatura passeggera, si è svolta la cerimonia di chiusura dei soggiorni estivi, un’iniziativa del Quirinale, in favore di adulti e minori disabili e anziani che è ormai giunta alla quarta edizione.

A fare gli onori di casa, ovviamente, il presidente Sergio Mattarella, colui che ha aperto le porte di questo posto meraviglioso ai cittadini. Tantissimi i partecipanti, ragazzi, uomini e donne arrivati con i pullman e i mezzi delle associazioni, cooperative enti ecc. che operano nel mondo della disabilità. Molti giovani e bambini accompagnati dai loro genitori e compagni adulti, tra loro anche i nostri ragazzi autistici che avevano assegnati nel palco del Presidente della Repubblica  i posti a sedere con su scritto “Insettopia”.


Teppautistici e accompagnatori: Alberto, Tommy, Marco C., Jose, Bobone, Benedetto, Marco P.


E’ stata una bella festa culminata nel rito finale del ballo di gruppo sotto il palco dove si esibiva il complesso dei The Pladgers insieme a Nino Frassica. Anche quest’anno le aspettative degli ospiti non sono andate deluse. E infatti la voglia di ballare e di cantare insieme agli artisti si è sprigionata senza freni inibitori. Perfino i nostri autistici hanno abbandonato sulle sedie la tipica corazza del menefreghismo assoluto che di solito li caratterizza  in questo tipo di consessi e si sono buttati nella mischia improvvisando trenini e girotondi tra la folla. Addirittura due di loro, Tommy e Roby, ad imitazione di altri amici, si sono arrampicati sul palco e si sono messi a camminare tra gli strumenti dei musicisti che stavano suonando.

Il Presidente Mattarella e Tommy

Sono entrati nello spettacolo diventandone parte attiva.  In generale un entusiasmo energetico, positivo, che esprime benessere e voglia di stare insieme.

Che bello vedere altre persone entrare spontaneamente nel girotondo creato dagli autistici. Che bello anche poter avvicinare il Capo dello Stato semplicemente per stringergli la mano.  Tommy ha avuto l’ardire, ancora una volta, di farsi scattare una foto con il presidente Mattarella, che lo ha salutato dicendogli: “Buona fortuna!”.

Una guardia del corpo molto gentile lo ha fatto avvicinare. Un momento che lui si aspettava e che lo ha reso sinceramente felice. Quando la musica è finita e la gente si riversava sui buffet ricchi di cibo e leccornie del Lazio c’era ancora il tempo per una foto ricordo con i carabinieri a cavallo. Sullo sfondo il sole al tramonto che sembrava una palla rosso fuoco.

 

 

 

 



IL PRESIDENTE E TOMMY NEL 2017


 

Informazioni sull'autore

Articoli Correlati

Commenti Facebook