News, Scuola & Tempo

Un orologio anti ansia per il tempo degli autistici

Un orologio “anti ansia” creato per gli autistici. E’ stato inventato da Jan Rogers, una mamma di Cincinnati, che non ce la faceva più a dover rispondere alla figlia autistica che le chiedeva di continuo quanto tempo mancasse per fare una determinata cosa. Così ha pensato a   “Time Timer”, un ibrido tra orologio e timer dove il tempo mancante è segnalato in un’area rossa molto visibile che si assottiglia a mano a mano che il tempo passa e si può visualizzare quanto manchi per l’evento atteso, che può essere l’ora di mangiare, di uscire, di andare a letto. Abbiamo qui riportato una “prova su strada” che è un interessante negozio on line specializzato in giocattoli e strumenti didattici creati appositamente per bambini neurodiversi. Il Time Timer è acquistabile pure tramite la loro piattaforma di e commerce al prezzo di € 59.90.   Esiste anche la versione “Orologio da polso”


.


Vedere il tempo  

L’inventrice di Time Timer Jan Rogers si è resa conto che per capire il concetto di tempo, i bambini dovevano “vederlo”; questa intuizione ha portato alla progettazione del Time Timer  che grazie al suo disco rosso che scompare con il passare dei minuti e dei secondi, crea un’immagine grafica del tempo.

I bambini comprendono così che lo spazio bianco rappresenta il tempo che è già passato mentre lo spazio rosso  è  quello che manca. Ma perché Jan ha creato un altro tipo di timer e non ha utilizzato i timer già esistenti sul mercato? Queste le sue considerazioni: “Nei timer digitali i numeri cambiano in continuazione, senza dare la possibilità al bambino di capire veramente che 10 minuti è il doppio del tempo di 5 minuti. Il timer da cucina non funziona perché il suo costante ticchettio distrae tutta la famiglia, e lo squillo finale irrompe sempre come una interruzione che genera l’effetto sorpresa e può disturbare il bambino.”

Funzionamento del time timer

Il time timer è un oggetto facile da usare in quanto è del tutto intuitivo. Per impostare l’arco temporale che si desidera misurare basta trascinare il disco rosso e fermarlo sui minuti di durata della attività. Col passare del tempo il disco rosso scompare fino a sparire del tutto e un segnale acustico indica che il tempo è scaduto. Il bambino così non focalizza l’attenzione sul Timer, ma si concentra sul compito da fare.

Consigliato a tutti!

E’ raccomandato per  tutti i bambini in particolare con autismo e con diagnosi di ADHD, e anche per i ragazzi con difficoltà di apprendimento per organizzare meglio i tempi di studio. Non è solo per i bambini ma anche per gli adulti che lo possono utilizzare per organizzarsi meglio nel lavoro. Ne esistono infatti anche versioni APP da usare con i tablet, gli smartphone, i pc e versioni da polso.

Applicazioni pratiche

Il time timer si  usa per creare con i bambini una “routine” di azioni o di attività da svolgere; tutte quelle attività in cui è necessario “dare una durata” individuando i minuti restanti per completarla; far capire quanto tempo manca prima dell’avverarsi di un evento (la cena, il riposo, ecc); aiutare i bambini e i ragazzi che hanno difficoltà oggettive nel monitorare il proprio tempo. Un piccolo aiuto per aumentare l’autonomia e l’indipendenza del bambino!

 

Condividi questo articolo

Informazioni sull'autore

Articoli Correlati

Commenti Facebook