News, Scuola & Tempo

Tornano gli “Autistici&Giardinieri alla Luiss

Una bella notizia! Sono tornati gli “Autistici&Giardinieri”  che proseguiranno a lavorare a un grande progetto che, come  abbiamo sempre sperato,  potrebbe avere un suo più ampio sviluppo fino a offrire una concreta possibilità di inserimento lavorativo anche di persone autistiche.

Ne parleremo in un incontro che è inserito negli  appuntamenti della LUISS nell’ambito del Festival dello Sviluppo Sostenibile.  Mercoledì 6 giugno alle ore 16.00, nella sede di Viale Romania, saranno presentati i risultati dei primi due anni del progetto. Autistici e Giardinieri è un’iniziativa di Insettopia Onlus, in collaborazione con la Libera Università Internazionale degli Studi Sociali e con Progetto Aita Onlus, nata grazie al contributo del MIUR (Direzione Generale per lo studente, l’integrazione e la partecipazione), volta a favorire l’inclusione sociale di ragazzi autistici attraverso un corso di orticultura nei 1.000 mq dell’Orto della LUISS.

Per l’occasione il Direttore Generale della LUISS Giovanni Lo Storto, insieme con Gianluca Nicoletti, giornalista e ideatore del Progetto, e il Dott. Luigi Mazzone, coordinatore scientifico, lanceranno la nuova edizione di Autistici e Giardinieri.

Per l’occasione sarà presentato un sito “Giardini Ribelli” che è stato realizzato per offrire a famiglie, associazioni e istituzioni interessate, informazioni chiare e dettagliate sul modello di formazione e inserimento lavorativo di persone autistiche, che si auspica possa essere   abilitativo, replicabile e strutturato.

VAI AL SITO



Il lavoro, guidato attentamente da un Team di Operatori Specializzati, ha coinvolto ad oggi un totale di 18 ragazzi nello spettro autistico, con l’intento di modellizzare un corso di orticoltura e verificarne l’indicazione per questo disturbo.

Nello svolgimento del progetto sono stati previsti obiettivi di tipo individuale a seconda del funzionamento di base dei partecipanti e obiettivi generali validi per tutti i gruppi, come, ad esempio, raggiungere la consapevolezza della delimitazione dello spazio di azione. Si è proceduto inoltre con un lavoro mirato sulle autonomie integranti, come effettuare piccoli acquisti al bar. Dal punto di vista botanico, gli obiettivi principali sono stati l’utilizzo sufficiente delle procedure semplici di trapianto, semina e annaffiatura, dimestichezza con gli attrezzi semplici (trapiantatore, carriola, paletta) e la progressiva implementazione delle competenze nelle attività più complesse, attraverso una conoscenza più radicata del processo semina-crescita-alimentazione immediata.

Nella quarta fase del progetto hanno partecipato anche un gruppo di studenti dell’Università, attraverso un percorso che li ha portati ad utilizzare la loro expertise nel campo della Progettazione Web e del Diversity Management, con l’obiettivo di sviluppare così una best practices di corretta interpretazione e gestione del lavoro con persone disabili.

Nella giornata di domani, oltre al personale medico che ha supportato i ragazzi nelle passate edizioni, ci saranno testimonianze dei genitori dei beneficiari del progetto e degli studenti LUISS che hanno partecipato all’edizione pilota del percorso di inclusione nel 2016.

VIDEO UFFICIALE 


.


VAI ALLA PAGINA FACEBOOK DI AUTISTICI&GIARDINIERI

Presentazione della nuova edizione di Autistici&Giardinieri

I progetti di inclusione sociale LUISS al Festival dello Sviluppo Sostenibile

 Mercoledì 6 giugno ore 16.00-17.30

LUISS Viale Romania, Aula 105

VAI ALLA FOTO GALLERY “PUNTI DI VISTA”


GUARDA IL VIDEO DEL CORRIERE DELLA SERA

Condividi questo articolo

Informazioni sull'autore

Articoli Correlati

Commenti Facebook