News, Scuola & Tempo

Nessun dorma, l’Arte autistica che risveglia l’Anima trionfa anche a Milano

Torniamo a parlare di arte e autismo per informare tutti coloro che sono interessati all’argomento e si trovano a Milano (anche di passaggio) che nella prestigiosa sede di  “Gallerie d’Italia” a piazza della Scala proprio a due passi dal quartiere di Brera si può visitare la mostra itinerante “L’Arte risveglia l’anima”  promossa a “Autismo Onlus Firenze” . A un mese dall’inaugurazione constatiamo con grande soddisfazione che la mostra e il suo corollario di attività parallele (corsi formativi e visite multisensoriali) sta avendo ottimi risultati, anche più delle aspettative.  Lo fanno sapere Anna Kozarzewska vice presidente di Autismo Onlus Firenze e Cristina Bucci curatrice di “L’Arte risveglia l’anima” sottolineando che l’obiettivo è stato centrato grazie allo staff di “Gallerie” e al prezioso aiuto di Tina Lomascolo e Marilena Zacchini.

 “Non si è mai trattato di fare una mostra, portare il pubblico a vederla e far calare il sipario. Qui l’obiettivo è l’esperienza e imparare insegnando” dicono gli allestitori. E’ accaduto, ad esempio, il 19 e 20 aprile scorsi, giornate di visite multisensoriali alla mostra e ad una parte della collezione del Novecento esibita nelle Gallerie di Piazza Scala che un gruppo di ragazzi autistici a basso e medio-alto funzionamento “sono andati alla scoperta delle emozioni che popolano i dipinti dei 24 artisti presenti  servendosi di piume, di acetati colorati, di girotondi, poesie ecc. per raccontare cosa emerge dalle varie illustrazioni. Ora ci auguriamo di bissare il successo delle visite multisensoriali anche nelle prossime date del 9 e 10 maggio”.



Noi di Insettopia siamo molto contenti del trionfo milanese di “L’Arte risveglia l’anima” anche perché l’anno scorso abbiamo partecipato all’edizione romana allestita presso il Museo di San Salvatore in Lauro dove  c’è l’esposizione permanente delle opere di Umberto Mastroianni. Eravamo lì con l’opera collettiva realizzata da sei ragazzi autistici “Believe” e un pezzettino del polittico, cioè il quadro “Fratelli” si trova attualmente esposto alle “Galleri

e d’Italia”.  Ci fa piacere perché il progetto sta crescendo e si arricchisce sempre di più di nuovi importanti tasselli. Come appunto lo sono le visite multisensoriali pensate proprio per “fruitori speciali”.

L’esperienza di Milano richiama quella fiorentina di Palazzo Strozzi e cioè il progetto “Sfumature” dedicato ai giovani dai 15 ai 20 anni affetti dal disturbo dello spettro autistico realizzato e progettato insieme agli educatori del Centro Casadasé   dell’Associazione Autismo Firenze. Noi di Insettopia abbiamo partecipato alla visita di “Sfumature” nel gennaio scorso mentre era in corso la mostra “Il Cinquecento a Firenze”.

“Sfumature” prosegue anche adesso con la visita alla scoperta de

lle grandi opere della mostra attualmente allestita “Nascita di una Nazione”.  Il percorso prevede un’introduzione nella stanza del laboratorio, dove si fa conoscenza e dove viene presentata la mostra, introdotto il

 percorso e spiegate le regole di comportamento da tenere in mostra. Nelle sale sono previste tappe di fronte ad alcune opere selezionate per osservarle, fare attività pratiche ed esperienze sensoriali.  La prossima visita sarà mercoledì  9 maggio ore 15,00. E poi lunedì 11 giugno ore 15,00, lunedì 2 luglio ore 15,00.  I gruppi potranno essere composti da massimo 5 ragazzi e 5 accompagnatori. Per partecipare è necessario un rapporto uno a uno.

Per partecipare bisogna contattare il Dipartimento Educazione Fondazione Palazzo Strozzi, concordare le modalità della visita e condividere alcune informazioni sul gruppo. Per aderire al progetto è inoltre necessario firmare la scheda di adesione. L’attività ha un costo di 4€, gratuita per gli accompagnatori.

L’arte risveglia l’anima dei teppautistici, Firenze, Roma, S.Pietroburgo

Believe: per noi autistici l’importante è crederci

 

Condividi questo articolo

Informazioni sull'autore

Articoli Correlati

Commenti Facebook