Autismi & Autistici, News

L’allegra battaglia per i Cervelli Ribelli di quelli che twittano #VirginiaFirma


Sta crescendo su Twitter il moto spontaneo degli imprevedibili amici di noi “cervelli Ribelli” che si sono coalizzati gioiosamente sotto il motto #VirginiaFirma. Sinceramente ce ne siamo accorti solo questa mattina, ma non siamo grandi frequentatori di Twitter. Non ci sembra possibile che un così nutrito stuolo di persone, che nulla hanno mai avuto a che fare con l’autismo, si stiano muovendo quotidianamente sui social per sostenere il diritto dei nostri ragazzi di poter tentare un esperimento che non ha precedenti in Italia. 

Seguendo il filo dei tweet abbiamo scoperto che il capo fila e supremo istigatore del movimento cervelloribellista è Francesco Di Gesù, nome d’arte Frankie hi-nrg mc, rapper e cantautore di fama, nostro vecchio amico certamente, ma insospettabile supporter della nostra sgangherata compagnia di pazzerelli. Assieme a lui si è mosso Pif che ci sta dedicando molto spazio nel suo programma radiofonico su Radio2 “I Provinciali” che conduce con Michele Astori. A loro si è poi aggiunta Asia Argento che invia alla sindaca mistici mandala con mani giunte, pregando anche lei per la sospirata firma. Lo scrittore Sandrone Dazieri  si proclama anche lui Cervello Ribelle e da Bologna si accoda alla compagnia dei postulanti per la miracolosa firma. 

 

E’ certo che un po’ ci sembra veramente paradossale (ma molto divertente per noi Cervelli Ribelli)  che su un gioco nato da Twitter, alimentato  da persone celebri (qualcuno direbbe V.I.P.)  si appoggino tutte le nostre residue speranze che una sindaca metta la sua firma su un progetto sociale, già sostenuto da enti importanti come un Ministero, un’Università, una Regione.  Dopo anni di battaglie per conquistare uno spazio in cui provare a mettere in pratica un nuovo modello di inclusione sociale e lavorativa per persone neurodiverse, ora aspettiamo che sia Twitter ad aiutarci a concludere un iter che ha coinvolto amministratori, pubblici funzionari, medici, neuropsichiatri, psicologi, ricercatori, projet manager, ingegneri dell’organizzazione aziendale, commercialisti, avvocati, giuristi, uomini di comunicazione, giornalisti, web master, grafici, pubblicitari, film maker, registi, familiari, comuni cittadini, educatori, autistici di ogni tipo….

Questo però è il bello della nostra follia, tutto può accadere…In ogni caso anche se alla fine la simpatica Sindaca Raggi avesse bisogno di ancora qualche mese per decidere se firmare il suo consenso alla partenza del progetto al Casale Gomenizza,  di proprietà del Comune di Roma, noi il “Casale delle Arti” lo faremo lo stesso. Assieme agli amici del Miur, di Tor Vergata e l’aiuto prezioso di una “Preside di ferro” (il nome lo saprete a tempo debito) già stiamo chiudendo le ultime formalità e tra breve i nostri ragazzi cominceranno attivamente a lavorarci. Non sarà in un posto così bello, ma all’interno di una scuola, l’importante è non perdere più tempo…Ci dispiace veramente che il Comune di Roma non voglia partecipare a questa grande occasione…A meno che accada che  #VirginiaFirma e allora la festa sarà per tutti!!!

Le ultime notizie sul Casale delle arti”

Noi davanti al Casale in diretta tv su Rai1


AGGIORNAMENTI

Aggiornamento delle 13,00.

Alla lista dei supporter di #VirginiaFirma si è aggiunto Luca Argentero...Grazie!!!

Aggiornamento ore 15.

Alla lista di #VirginiaFirma si aggiunge anche Marco Fichera, medaglia d’argento di spada alle olimpiadi di Rio che questo scrive:

#giornatamondialedellosport
Il legame tra sport e sociale è da sempre fortissimo. Spesso cerco di essere in prima linea su alcuni argomenti per i quali serve l‘aiuto di tutti per fare la differenza. In questa giornata di festa per lo sport mondiale vorrei porre l’accento invece, ancora una volta, su una questione che merita attenzione particolare.
Vi racconto: Si trova a Roma, in stato di totale abbandono, un casale che da un periodo a questa parte è stato richiesto in uso dai nostri amici #cervelliribelli. Purtroppo ad oggi manca, ormai da troppo tempo, il via libera di Virginia Raggi e della giunta capitolina. Serve solo questo passo per togliere il #casaledellearti dallo stato in cui versa e restituirlo alla collettività. Credo da sempre in una politica al servizio dei cittadini, in una politica del fare e che non stia immobile per paura di sbagliare e perdere consensi. Vorrei che questa storia avesse prima o poi il lieto fine che merita e che tanti ragazzi ed amici Autistici possano sperare finalmente in un futuro migliore. #virginiafirma è la nuova campagna mediatica lanciata dai cugini/amici di Roma. Farò di tutto per portare avanti questa battaglia che non dovrebbe avere nulla di politico ma che in realtà ad oggi sembra essere diventato un gioco di potere che pesa sulle spalle di chi potere non ne ha. In questa foto festeggiavo una vittoria e le vittorie non sono mai frutto del caso o di sacrifici individuali, bensì lavoro di gruppo. Per questo scendere in campo per aiutare gli altri è ciò che mi fa essere felice.

Condividi questo articolo

Informazioni sull'autore

Articoli Correlati

Commenti Facebook