Fanta-autismo, News

Presidente Maurizio Gubbiotti sta bloccando lei il “Casale delle Arti”? Ce lo dica almeno ce ne facciamo una ragione

Gentile Maurizio Gubbiotti Presidente di “Roma Natura”. Ieri lei ha detto a delle madri dei nostri ragazzi autistici che per realizzare il nostro “Progetto Casale delle arti avremmo dovuto cercare un’altra collocazione, perché nel Casale Gomenizza a Roma lei dovrà realizzare il suo “museo del bosco”, o un centro per esporre prodotti agricoli di qualità. Ha aggiunto che per questo lei si è già mosso e chi ci dice altrimenti ci sta solo illudendo.

Questo davvero ci sgomenta, se le cose stanno come lei dice, implicitamente ci sta comunicando che la sua volontà renderà vano il nostro lavoro di anni. Ci siamo impegnati a trovare partner importanti per concretizzare il grande sogno delle tante famiglie con ragazzi autistici, che vedevano in questo progetto il primo concreto tentativo di creare un “modello” di organizzazione di vita inclusiva e felice per i loro figli. 

Non discutiamo il suo legittimo punto di vista, lei è libero di pensare che un altro “museo della natura” sia più importante di un esperimento rivoluzionario di inclusione sociale e lavorativa di persone neurodiverse. Però Presidente se le cose stanno così ce lo dica chiaramente, ci dica che siamo solo dei poveri illusi perchè ci stiamo fidando di tutte quelle istituzioni che stanno lavorando con noi a questo progetto.  Le elenco qui sotto, anche se lei ha detto alle mamme di sapere tutto quello che abbiamo fatto e di avere scritto lettere per far prevalere la sua posizione.

  1. Il MIUR Ministero dell’ Istruzione Università e Ricerca. Si è proposto capofila con grande entusiasmo per realizzare il nostro “Casale delle Arti”. Ho partecipato io di persona a un incontro avvenuto in 5 dicembre tra la Ministra Valeria Fedeli e la Sindaca di Roma Virginia Raggi. Le due importanti donne hanno concordato assieme che il Casale delle Arti è un progetto utile alla cittadinanza e hanno cominciato a lavorarci di comune accordo.

 

  1. Il Comune di Roma (che è proprietario dell’immobile) aveva posto come unico problema un vincolo che aveva con la Regione proprio riguardo una sua richiesta di Roma Natura. La Sindaca Virginia Raggi ha comunque dichiarato sia pubblicamente che a noi in privato la sua totale adesione al progetto.

 

  1. La Regione Lazio ha appositamente deliberato (Delibera di Giunta n.914 del 22 dicembre 2017)  il Sostegno alla realizzazione del progetto Casale delle Arti, promosso dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, localizzato nella struttura denominata Casale Gomenizza all’interno della Riserva Naturale Regionale Monte Mario (Ente Gestore RomaNatura) in Roma. Il Presidente Nicola Zingaretti ci ha ribadito, anche personalmente e con grande passione, la sua volontà di veder realizzato il progetto

 

  1. L’Università di Tor Vergata  nello specifico il Dipartimento di Medicina dei Sistemi nelle sue Unità Operative Complesse di Neuropsichiatria Infantile e Psichiatria diretto dal Professor Alberto Siracusano forniranno supporto di coordinamento scientifico e monitoraggio delle attività sociali e psico-sociali che verranno proposte nel casale. In particolare medici ed operatori del Dipartimento di Medicina dei Sistemi ricopriranno il ruolo di organismo di progettazione e programmazione scientifica e clinica-abilitativa e suggeriranno i specifici strumenti da utilizzare, oltre che fornire sostegno per l’avviamento dei progetti di psico-educazione e di supporto  alla genitorialità, formare gli operatori per l’affiancamento e tutoraggio nei confronti dei ragazzi neurodiversi, fornire consulenza su un servizio di ascolto e supporto ai familiari.

 

Ora se lei è così potente da rendere vano l’impegno di un Ministro della Repubblica, Il Presidente della Regione Lazio, Il Sindaco di Roma, Il Magnifico Rettore e qualificati clinici e ricercatori dell’ Università Roma2 Tor Vergata. Tanto di cappello, ci tiriamo fuori e non combattiamo più. Anche perchè se ha come dice lavorato per fermarci  finora ci è ben riuscito. Questo progetto sarebbe dovuto partire prima della fine del 2017 e ancora siamo qui nella più totale incertezza di poterlo realizzare. I nostri interlocutori diventano sempre più evanescenti e la nostra impressione è che l’avvicinarsi delle elezioni renda ogni giorno la cosa meno facile. 

Ok Presidente di Roma Natura, mettiamo che lei abbia vinto. Ha ricacciato gli autistici invasori oltre i confini del suo parco e cosa ne avrà ottenuto? Quel posto si sta degradando negli anni, il verde che lo circonda è una sterpaglia, il giardino pubblico di fronte è diventato impraticabile ai bambini e come lei ben sa in quell’area, non si sa perché e percome,  soggiornano da anni  “nomadi stanziali” che esercitano la professione di parcheggiatori abusivi in un piazzale pubblico con strisce blu. Uno di loro è agli arresti domiciliari nel suo camper. Sta bene a tutti…Pazienza, ma se questo è tollerato che fastidio le darebbe un nostro progetto di recupero di quell’area? Se tutto veramente dipende solo da lei, ci faccia provare, anzi collabori con noi e ci dia un anno di tempo, poi ce ne andiamo da soli se non ci riusciamo. 

 


QUI DOVE VORREMMO FARE  UN LUOGO FELICE PER TUTTI

Questo video le girai a novembre 15 mesi fa, non è cambiato nulla!!! Tutto fermo, Tutto tace…


..



QUESTO E’ IL NOSTRO PROGETTO “CASALE DELLE ARTI”

Condividi questo articolo

Informazioni sull'autore

Articoli Correlati

Commenti Facebook