Autismi & Autistici

Gianluca Nicoletti a TedxLakeComo: “CERVELLI RIBELLI: EVOLUZIONE IN CORSO”


Sono stato invitato al TEDxLakeComo . E’ stato per me un grande privilegio, primo per il prestigio delle persone che ho avuto come “colleghi” in quella giornata, secondo perchè trovo straordinario e fulminante il meccanismo del TED. Un set uguale in tutto il mondo, un tempo invalicabile uguale per tutti, uno spazio di movimento altrettanto invalicabile indicato da un cerchio rosso sul pavimento. Partecipa al TED chi ha qualcosa da dire personale ed esclusivo racchiudibile in questa griglia, il mio contributo ha avuto per titolo: “Intractable brains: evolution in progress”  (CERVELLI RIBELLI: EVOLUZIONE IN CORSO). Parlo naturalmente della mia vita passata, dei miei pensieri di una vita, delle mie speranze di vita. Alcune persone neurotipiche che lo hanno appena visto su Youtube mi hanno detto: “bello, ma non si capisce molto quello che vuoi dire” . Un cervello ribelle bello tosto, che qui ogni tanto lascia suoi pareri, mi ha invece scritto:

Io ho compreso. Praticamente stiamo avendo un evoluzione basata sulla tecnologia e più pratica, e l’autismo é parte integrante per adattarsi alla tecnologia e la tecnologia per adattarsi a noi. Un po’ come Alan Turing adattò Christopher per la decodifica di Enigma, stiamo adattando la tecnologia per decodificare noi stessi. E per fare ciò sono necessarie tutte le tipologie di menti, specialmente quelle autistiche che sono il miglior sistema “naturale” di decodifica. Più che un anomalia genetica è semplice evoluzione. Come disse Temple Grandin, se non fosse esistito l’autismo vivremmo ancora nelle caverne.”

Si il neurodiverso ha capito…Significa che l’intervento ha raggiunto il suo scopo… (GN)


.


 LARGO AI CERVELLI RIBELLI

Condividi questo articolo

Informazioni sull'autore

Articoli Correlati

Commenti Facebook