tommy-set


Non si può certo dire Tommy e gli altri,  il nostro film sugli autistici fantasma, sia passato nell’indifferenza… Ancora mi arrivano messaggi a bizzeffe per chiedermi come sia possibile vederlo per chi se l’è perso nelle due serate su SkyArte e SkyCinema. Altri mi chiedono come mai su Tv8 non sia stato più programmato. Rispondo qui come ho già risposto in altre sedi…Non sono scelte che dipendono da me, il film è stato acquistato da Sky che ne decide la messa in onda per i prossimi tre mesi. E’ stato l’editore che ci ha offerto la migliore visibilità possibile in tutti i media,  assicurandoci che il prodotto andasse in onda integro e senza interruzioni pubblicitarie. Sono convinto che non potevamo fare migliore scelta per l’ esordio. 

PERCHE’ NON E’ STATO TRASMESSO IN CHIARO? 

Immagino, ma non lo so, che il canale Tv8 abbia preferito programmarlo meno a ridosso della trasmissione sulla pay tv, proprio per non sovraesporlo, dato l’immenso e inimmaginabile successo di visibilità che ha avuto nei media. E’ sicuro che verrà trasmesso da quel canale, quando mi sarà comunicata la data esatta sarete i primi a saperlo. 
Per me la diluizione nel tempo della messa in onda  è invece un bel segnale, finalmente qualcuno non pensa che di autismo si debba parlare solamente nel giorno della “festa comandata”. Abbiate un po’ di pazienza, questo film spero che avrà una vita lunga e nessuno ha detto che o si vede il 2 aprile o mai più.

ME LO SONO PERSO COME POSSO VEDERLO ?

In ogni caso “Tommy e gli altri” per tre mesi sarà disponibile anche nel servizio “on demand”, è sempre possibile organizzare  nelle ore e nei giorni a voi più comodi delle riunioni e visioni collettive come spesso si fa per le partite.  Mi è stato scritto da  Modena che a casa di Achille ogni sera ci sono Venti persone nuove davanti alla tv.

COME POSSIAMO FARLO VEDERE NELLA NOSTRA ASSOCIAZIONE?

In questi giorni ci stanno poi arrivando una valanga di richieste, non teniamo più nemmeno il conto di quante associazioni, circoli, privati, scuole ci stanno chiedendo di poter proiettare il film “Tommy e gli Altri” nei loro locali in occasioni di convegni, tavole rotonde, incontri ecc.

Siamo lusingati dell’interesse, ma siamo pure dell’idea che dovremmo dare una risposta univoca per tutti al fine di non fare torti o dare l’impressione di privilegiare alcune realtà associative piuttosto che altre. A quelli che ho avuto modo di sentire personalmente ho detto che ci prendiamo il tempo necessario per definire una strategia di “fruizione sociale” del film, come è d’ altronde nella sua vocazione.

Siamo tra l’ altro in attesa di incontrarci con il MIUR per capire come sia possibile concretizzare l’ impegno scritto del Ministro Fedeli: “Sarà mia cura far si che il film “Tommy e gli altri” venga visto dal più alto numero di scuole possibile affinchè possa essere per tutti le docenti e i docenti, le studentesse e gli studenti uno strumento di riflessione e approfondimento.”  Lettera Ministra Valeria Fedeli

Da parte nostra avremmo pure desiderio che ogni eventuale proiezione pubblica avvenisse in luoghi attrezzati a garantire la qualità video e audio di un prodotto girato al massimo degli standard qualitativi (leggi cinema!). E’ noto che girare un documentario in 4K con una troupe di professionisti di altissimo livello, con una cura particolare per la ripresa audio, il montaggio e la color correction fa anche la differenza nei costi di produzione, davvero non ci va di vanificare questo impegno offrendone una visone in qualità ridotta.

Infine preferiamo comunque non mandare in giro copie “di qualità” del film quando ancora questo  non è stato trasmesso in chiaro in televisione o non abbiamo ancora definito se e quando presentarne l’anteprima in una sala cinematografica o in un Festival.

Resta scontato che nessuno di noi impedisce agli organizzatori di un piccolo evento locale di mostrare il film attraverso i canali al momento a disposizione, come  il servizio Sky on demand , o nel caso vi fosse stato inserito, anche nell’Internet tv di Sky www.nowtv.it, che tra l’ altro è in offerta prova gratuita  e può essere fruita da un qualsiasi computer o tablet.

Il sintesi: il film sarà sicuramente messo a disposizione del maggior numero possibile di persone, ma nei tempi e nelle modalità che riterremo ottimali. Stiamo lavorando perché possa essere inserito in un grande progetto di comunicazione sociale di respiro nazionale, che coinvolga istituzioni, associazioni nazionali di familiari e referenti scientifici.

Questo film servirà a fare aprire gli occhi a molti…Abbiate un po’ di pazienza e vedrete!!!

Share this article

Giornalista (La Stampa Radio24), scrittore, nota voce della radio italiana. E’ padre di Tommy, il ragazzo autistico di 18 anni e protagonista di due suoi libri. Qui scrive, parla, risponde, racconta. E’ presidente della Onlus Insettopia.

Facebook Comments