Autismi & Autistici, News

Collabora anche tu alla crescita dell’app per noi autistici

designed by Jannoon028 - Freepik.com


Come già da tempo avevamo annunciato stiamo per mettere on line la nuova versione del portale “Per noi autistici”. Le modifiche sono soprattutto strutturali e la grafica non sarà molto differente da quella che già conoscete. La novità vera sarà che iniziamo a pensare questa area web come una possibilità di scambio reale di esperienze e informazioni da parte delle famiglie che hanno in carico persone autistiche.

Abbiamo lavorato su un’ app che metteremo a disposizione di tutti i nostri lettori. E’ un primo tentativo di rispondere con strumenti di condivisione specifici all’esigenza delle famiglie di trovare quotidianamente punti di riferimento in una società  molto spesso poco informata sui loro bisogni concreti.

I numeri dei nostri lettori sicuramente ci confortano, ma ora sentiamo l’ esigenza di una condivisione attiva  da parte di chi ci legge. Ci muoveremo quindi con strumenti di feedback più specifico per vedere se è possibile sfatare l’idea che le famiglie con autistici siano tante galassie autonome e non comunicanti tra loro.


UN PRIMO PASSO PER COLLABORARE A RENDERE UTILE LA NOSTRA APP

approssa

Facciamo un passo per volta. E’ chiaro che di base avrete tutte le nostre news a tempo reale sul vostro smartphone, con maggiore facilità di intervento. Come è pure  chiaro che il nostro progetto di web radio finalmente vi darà anche un nuovo strumento “individuale” per esprimervi e dibattere.

Per ora però ci interessa coinvolgervi nella condivisione “preventiva” del quadrante in basso a destra che nella grafica beta test è evidenziato in rosse e indicato con la scritta  “per noi” e con il simbolo della geo localizzazione.

Da questa area è possibile consultare una mappa d’Italia con indicati, regione per regione, i punti d’ interesse più utili al quotidiano di famiglie con figli autistici. Immaginiamo che sia più semplice muoversi e viaggiare sapendo che altre famiglie con i nostri stessi problemi ci consigliano dove poter mangiare, soggiornare, trovare persone competenti a cui non bisogna sempre spiegare quale siano le nostre specifiche esigenze.

La app, che sarà disponibile nella sua versione definitiva da fine aprile per dispositivi Android e iOS, è stata pensata per consentire una fruizione e una condivisione immediata e personalizzata delle informazioni sui bisogni primari di chi ogni giorno deve gestire persone con autismo. Dal tempo libero (attività ludiche e sportive) alla ristorazione e dall’accoglienza alberghiera ai viaggi e alle vacanze: grazie alla app, infatti, sarà possibile non solo avere visibilità dei servizi e delle strutture che tengono conto delle esigenze specifiche dei ragazzi con problemi di autismo, ma anche valutare direttamente la qualità del servizio o della struttura, attribuendo un punteggio in ragione del livello di soddisfazione.


L’ APP E’ PRONTA ORA PERO’ SERVE IL VOSTRO CONTRIBUTO PIU’ PERSONE COLLABORANO PIU’ FUNZIONA…

1195dc3b-7894-4787-8ee1-776c6cd1b627-2

In questa immagine test un esempio di come dalla prima videata sia visibile la mappa con indicati i punti di interesse che abbiamo già inserito (non sono luoghi reali ma è solo per fare vedere come funziona).

Qui abbiamo indicato a scopo dimostrativo una zona di Roma in cui è possibile accedere alle informazioni di due ristoranti “Autism friendly”. Sia chiaro che questa definizione deriva da segnalazioni di famiglie che li frequentano e possono dirci che c’è una particolare disponibilità ad accogliere i nostri ragazzi.

  • Per i Ristoranti: la valutazione verterà sulla presenza o meno di menu pensati per soggetti con selettività alimentari, stoviglie infrangibili e personale di sala formato.
  • I servizi e le strutture prese in considerazione nell’app saranno: attività ludiche e sportive da praticare nelle ore pomeridiane o nei giorni di vacanza. La valutazione verterà sulla presenza o meno di strutture ludiche sicure e protette, adatte a ragazzi con questo tipo di problema.
  •  Viaggi e vacanze: la valutazione verterà sulla presenza o meno di stanze con un buon livello di insonorizzazione, sistema di sicurezza per finestre e balconi e possibilità di avere camere comunicanti tra genitori e ragazzi.

INDICA SE CONOSCI RISTORANTI, HOTEL, CENTRI SERVIZI, ATTIVITA’ LUDICHE SPORTIVE…PER NOI AUTISTICI

b285bee4-4759-4e45-8b0b-524422f72f81-2

Questa è una pagina test che indica per esempio un ristorante. Non siamo una guida generica sulla qualità come Trip Advisor. Le informazioni che noi vogliamo condividere riguardano l’ accoglienza di persone con autismo. Già sarebbe un bel risultato sapere che in quel determinato posto ci accolgono con un sorriso e sanno già che quell’ ospite ha bisogno di qualche attenzione specifica, senza la necessità di spiegazioni e preghiere… Poi andando avanti è chiaro che più ce ne è e meglio è…

Non sarà un lavoro semplice alimentare questa app. Soprattutto non sarà immediato stabilire dei criteri comuni per stabilire i livelli di servizio. Possiamo lavorarci però solamente se iniziate a collaborare fornendo la vostra lista di strutture (ricezione e tempo libero), quelle che conoscete, che frequentate, insomma che vi sentireste di consigliare ad altre persone con le vostre stesse esigenze.

Pensavamo anche di inserire i punti di riferimento sul territorio delle maggiori associazioni riconosciute di familiari. Abbiamo un approccio laico all’associazionismo, non entriamo in merito alle specifiche politiche o sigle, ma ci basta che siano inequivocabilmente orientate a un approccio all’autismo  basato sulle evidenze scientifiche. Pensiamo sia comunque utile sapere che in una città che non sia la nostra possiamo contattare qualcuno che conosce il nostro problema e che ha informazioni su persone luoghi e iniziative per noi utili.


 SUGGERISCI ORA LE ATTIVITA’ CHE VORRESTI INCLUSE NELL’APP

[contact-form-7 404 "Not Found"]


La lista dei servizi da considerare autism friendly è stata compilata avvalendosi della consulenza scientifica di Luigi Mazzone, ricercatore e neuropsichiatra  con esperienza pluriennale nell’autismo, e di Laura Fatta, psicologa e ricercatrice che gestisce numerosi progetti di valutazione e inclusione di soggetti con autismo. Le piattaforme digitali per i servizi previsti dal progetto sono state concepite e implementate dalla spin-off IbisLab del Dimeg dell’Università della Calabria. Kulta-ScuolaChannel ha collaborato per l’interfaccia grafica. Il progetto di evoluzione tecnologica del sito è stata stato selezionato tra i 19 migliori progetti che sono stati  sostenuti da  Digital for Social:  il bando per la digitalizzazione del Terzo Settore che, ideato e promosso da Fondazione Vodafone Italia è stato realizzato in collaborazione con il Gruppo 24 Ore

Condividi questo articolo

Informazioni sull'autore

Articoli Correlati

Commenti Facebook