Autismo nel mondo

Si diffonde "l'ora quieta" per gli autistici nei supermercati inglesi

Tesco

Anche la catena “Tesco” introduce “l’ora tranquilla”, per rendere più confortevole lo shopping dei #teppautistici e delle loro famiglie. Un’esperienza spesso faticosa, se non addirittura traumatica, a causa del “sovraccarico sensoriale”, inevitabile in un ambiente pieno di persone, di luci, di rumori. Così, dopo l’esperienza pilota della catena di supermercati inglese “Asda”, da circa un mese anche Tesco sperimenta lo stesso sistema: un’ora più “tranquilla”, dedicata alle famiglie dei #teppautistici. Ne dà notizia “The Indipendent”, che fornisce tutti i dettagli.

L’iniziativa pilota sarà sperimentata per un totale di sei settimane nel negozio di Crawley, nel Sussex. L’ora “autism-friendly” si svolge tra 9-10am, il sabato mattina. Se avrà successo, sarà implementata negli altri negozi del Paese”

Diverse misure sono messe in atto: luci soffuse, riduzione dei rumori, porte automatiche sempre aperte, nessuna manovra negli scaffali e anche personale formato per accogliere questi clienti speciali. Ecco quanto riferisce a The Indipendent Daniel Cadey, della National Autistic Society:

Siamo lieti che Tesco sta sperimentando un’ora “autism friendly” nel suo negozio di Crawley. Anche le persone nello spettro autistico e le loro famiglie devono e vogliono essere in grado di andare a fare shopping. Ma sappiamo che molti di loro routine e trovano l’ambiente del supermercato troppo rumoroso, disorientante e travolgente. l’ambiente spesso occupato, forte e imprevedibile di supermercati disorientanti e travolgente.

Per rendersene conto, è utile guardare il video realizzato dalla National Autistic Society:

Continua Cadey:

Sappiamo però che piccoli cambiamenti bastano per fare una grande differenza. Per esempio, facendo in modo che il personale sia a conoscenza delle caratteristiche dell’autismo, e che ci siano luoghi tranquilli in cui le persone con autismo possano rifugiarsi se si sentono sopraffatte. O un’ora più tranquilla, come quella introdotta da Tesco.

Condividi questo articolo

Informazioni sull'autore

Articoli Correlati

Commenti Facebook