Autismi & Autistici, Autismo nel mondo

"Qui vive un uomo autistico". Così la madre protegge Zachary dalla polizia

zacharyE’ una storia tanto triste quanto significativa, quella che ci arriva dal Nevada, insieme a un’immagine che da sola dice tutto.


cartello madreE’ il cartello che la madre di Zachary, un #teppautistico di 28 anni, ha piantato fuori dalla propria casa. Un messaggio scritto a caretteri cubitali anche sulla parete dell’abitazione (o del garage, dalla foto non si capisce). Tradotto: “Attenzione! Qui vive un uomo autistico. Lui non sa cosa sia un poliziotto, né cosa sia una pistola. Fa dei forti rumori ma non vi farà male. Non capisce parole né comandi”. Una presentazione sintetica, che la donna ha voluto rendere pubblica per proteggere suo figlio, facile bersaglio di incursioni poliziesche.

Sì, perché Sachary, oltre a essere un grosso autistico, è anche un nero autistico. E per di più ha una folta barba nera. Praticamente, l’identikit ideale dell’uomo cattivo, il sospettato numero 1, con le sue stranezze e i suoi comportamenti anomali. Ha deciso di proteggerlo così, dopo che un amico, giorni fa, assistendo a una sua crisi, ha chiamato la polizia. Secondo quanto riferito dalla donna, gli agenti avrebbero tentato di trattenerlo con la forza, terrorizzandolo.

Di qui la tragica decisione della madre, che si inserisce nell’ambito di un problema molto sentito negli Stati Uniti, dove i “contrasti” tra la polizia e le persone con disagio mentale sono sempre più frequenti. E così le mamme corrono ai ripari, inventandosi anche questo…

Condividi questo articolo

Informazioni sull'autore

Articoli Correlati

Commenti Facebook