Autismi & Autistici

Chi si ricorda il terremoto di Amatrice? Marco il teppautistico e la sua nuova vita a L'Aquila

14380155_1040263862756910_2959616737746486138_o


Marco è ormai di casa, al centro per l’autismo di L’Aquila. Dopo la terribile esperienza del terremoto, che ha vissuto sulla propria pelle ad Amatrice, il #teppautistico e la sua famiglia hanno ricevuto ospitalità e non solo da chi, la stessa esperienza, l’ha vissuta solo qualche anno fa: gli aquilani, appunto. Il capologo abruzzese, dopo aver offerto a lui, a sua sorella e a suoi genitori, una casa in cui vivere, lo ha infastti inserito in un programma terapeurico presso “La casa di Michele”, gestita dal Centro di riferimento regionale per l’autismo.

“Per questa settimana, alle 15 la mamma Roberta lo accompagna al Centro e a fine attività torna a casa con il servizio trasporto del comune dell’Aquila, accompagnato dall’autista e Stefano, il suo assistente – ci racconta Dario Verzulli, presidente di Autismo Abruzzo onlus, che ha promosso questa fruttuosa sinergia tra la sua associazione e le istituzioni – Dalla prossima settimana Marco partirà direttamente da scuola con il servizio di trasporto per raggiungere ‘La Casa di Michele’”

14362573_1040263872756909_8671415690725390293_oA questo punto, non resta che definire l’assistenza scolastica, ma ci sono buone notizie anche per questo. “Abbiamo individuato una operatrice con professionalità documentata per il metodo Aba – riferisce ancora Verzulli – che è stata segnalata alla cooperativa di riferimento per il successivo inserimento nella scuola di Marco”. Non solo: “Abbiamo individuato operatori disponibili sul territorio aquilano che garantiranno a Marco attività ulteriori nei fine settimana. sostenute dal contributo della Associazione ‘PeterPan’ ONLUS.

14435233_1040263859423577_6448913157332417609_oIl contributo diretto della Fondazione Trentina per l’Autismo Onlus garantirà nei territori di Amatrice ed Accumoli attività specifica grazie alla disponibilità della operatrice Annamaria Di Placido che da anni assiste Mirko, bambino con autismo di 9 anni e Aurora, ragazza di 14 anni con un ritardo mentale (sindrome di George)”. E da questa positiva esperienza, il famoso “fiore che nasce dal letame”, ha preso spunto anche l’hashtag #sisma_autismo, sotto cui vengono elencate tutte le attività frutto dei contributi di solidarietà ricevuti dalla associazione PeterPAn Onlus e dalla Fondazione Trentina per l’Autismo. Un rendiconto chiaro e puntuale di tutto ciò che verrà realizzato a L’Aquila e nelle zone del sisma.

Condividi questo articolo

Informazioni sull'autore

Articoli Correlati

Commenti Facebook