News, Scuola & Tempo

Da Roma a Siracusa, partono i Summer Camp del Progetto AITA.

aita

Parte oggi a Roma nel centro Discipline Sportive Nuoto Belle Arti ( Lungotevere Thaon di Revel, 3) il primo Summer Camp del progetto AITA per il 2016. I campus sportivi estivi che dal 2012 mirano ad integrare bambini con autismo e normotipici offrono una possibilità importante per le famiglie di vedere i propri teppautistici coinvolti in attività sportive e ludiche seguiti da esperti. Da oggi 45 di loro, nella capitale, saranno coinvolti in esercizi di coordinazione motoria/ percorsi ateltici: dal calcetto al nuoto al tennis. Per fare richiesta di partecipazione basta andare nel sito dell’Aita e compilare la scheda http://www.progettoaita.com/iscriviti-al-campus/ . I campus si svolgono in 7 città italiane.

 30 a gruppo per 5 gruppi, per un totale di 150 bambini, di cui 45 con autismo. Questa la prima squadra che comincia oggi il Summer Camp estivo del progetto AITA nella capitale presso l’S.S.D Discipline sportive Belle Arti http://www.nuotobellearti.it/.

aita 2

Alla ricerca di attività alternative alla reclusione in casa, all’esaurimento dei genitori, alla frustrante lotta per l’iscrizione ad un centro comunale,  arriva l’associazione “Progetto Aita” Onlus, nata nel 2001 a Catania per fornire un supporto all’infanzia e all’adolescenza, colpita da patologie neurologiche e comportamentali. “AITA” dall’italiano arcaico, indica proprio lo spirito di “AIUTO” che viene in questo caso in soccorso delle famiglie orfane della scuola e di centri estivi che accolgano i propri ragazzi.

I Summer Camp Aita sono campus sportivi estivi in cui si integrano bambini con autismo e bambini normotipici. Si svolgono in 7 città italiane. In ognuna di queste esiste una partnership con un centro sportivo, oltre a Roma, si trovano: a Bari presso l’S.G. Angiulli; a Napoli presso l’Istituto Sacro Cuore e in collaborazione con la Fondazione Milan Onlus; a Siracusa con l’S.S.D. Sun Club; a Sciacca con il Discobolo ASD, a Catania sono presenti due campus Aita uno in collaborazione con il Centro Universitario Sportivo e l’altro presso l’Accademia Tennis Proietti e infine a Milano presso la polisportiva D. Cimiano in collaborazione con gli Special Camp organizzati da Fondazione Milan Onlus.

aita 5

I campus sono organizzati in relazione alle esigenze locali e in media durano 5 settimane nei mesi di giugno e luglio. La finalità del progetto è quella di integrare i bambini affetti da autismo con coetanei normotipici. Per ottimizzare l’integrazione ogni bambino autistico è affiancato da un tutor dell’associazione per tutto il tempo del campus con un rapporto preferenziale di 1 a 1 o di 1 a 2. In ogni sede i bambini svolgono attività di nuoto, tennis, calcetto, atletica e in alcune sedi anche scherma, arrampicata sportiva e balli di gruppo.

Per questo anno il progetto che si sta avviando vedrà coinvolti oltre 160 bambini autistici distribuiti nelle sette sedi dei summer camp. Si era provato ad avviare anche un campus Aita in Calabria e precisamente a Lamezia Terme purtroppo non trovando riscontro di centri sportivi disponibili sul territorio.

aita 6

L’idea principale è stata quella di creare dei campus estivi nei quali i bambini potessero svolgere attività sportive di vario genere, pensate secondo le diverse patologie e individualizzate secondo le competenze di ciascuno dei partecipanti. L’integrazione è favorita e coordinata da tutor psicologi, opportunamente formati, i quali sono supervisionati da medici specialisti in Neuropsichiatria Infantile che afferiscono a strutture sanitarie nazionali. Il Patrocinio con l’U.O. di Neuropsichiatria Infantile dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, offre una supervisione di eccellenza in merito. Il contesto è un ambiente ludico, in cui mai si creano condizioni agonistiche e di competitività, avendo come fine ultimo la creazione di uno stato globale di benessere.

Lo sport per Aita rappresenta un importante coadiuvante agli obiettivi preposti, poiché è concepito come momento di scambio comunicativo e sociale, come propulsore fisiologico per l’intera età evolutiva. L’Associazione, infatti,  mantiene da anni una stretta relazione con il mondo dello sport e degli sportivi.

Per il presente e il futuro Progetto Aita coltiva il desiderio e la ferma volontà di ampliare sempre più l’elenco delle città in cui possono essere presenti i Summer Camp, diffondere in maniera trasversale il proprio modello di lavoro, con la speranza che possa rappresentare una guida seria e sicura per tutti coloro che condividono la mission e i principi dell’Associazione.

aita8

La richiesta di partecipazione si può fare compilando la scheda presente nel sito http://www.progettoaita.com/iscriviti-al-campus/

Sono previste quote di partecipazione che variano da campus a campus, in base alla disponibilità dei fondi messi a disposizione del progetto che fa riferimento sempre alla Onlus.

Condividi questo articolo

Informazioni sull'autore

Articoli Correlati

Commenti Facebook