Autismi & Autistici

Un 2 aprile per tutti i gusti. Ma il webinar vi aspetta

logo giornata mondialeCi sarà solo l’imbarazzo della scelta: il 2 aprile, come ogni anno, saranno tante e diverse le iniziative messe in campo da associazioni e non solo per celebrare in tutto il mondo la “consapevolezza sull’autismo”. I monumenti, come è ormai tradizione, si tingeranno di blu. Le famiglie usciranno dai gusci e dalle bolle, almeno quelle che possono permetterselo.

E per un giorno si mostreranno e mostreranno i loro figli. Poi torneranno a casa, con i loro bisogni di sempre, le domande senza risposta e un “dopo di noi” che non esiste.
Abbiamo fatto una selezione tra i mille appuntamenti previsti, le campagne e le iniziative. E ve lo proponiamo, incompleto com’è, schematicamente qui sotto.


webinarSOPRATTUTTO SIAMO QUI

Ma ci permettiamo di rilanciare soprattutto le due iniziative in cui personalmente abbiamo scelto di investire e credere: il webinar per le famiglie che anche il 2 aprile resteranno a casa, ma che potranno ricevere risposte competenti e scientifiche ai loro quesiti.

A tutte loro diamo appuntamento qui, o qui, sabato pomeriggio a partire dalle 14.30. L’altra iniziative è quella della Luiss, che inaugura il progetto Autistici & Giardinieri, che pure ci sta particolarmente a cuore.


Le altre iniziative eccole: vi diamo le informazioni essenziali, ma se aprite i relativi link troverete tutto il necessario per saperne di più.

DOPO DI NOI AL BAMBINO GESU’

  • Tavola rotonda sul «Dopo di Noi», 2 aprile, 9:30 – 12:30, Ospedale Pediatrico Bambino Gesù. Tema: Una legge sul «Dopo di noi» potrebbe colmare un vuoto di civiltà che riguarda più di due milioni di famiglie italiane, ma gli aspetti da valutare e considerare sono ancora molti. Tra i relatori: • Davide Faraone, Sottosegretario di Stato del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
    • Dario Ianes, Docente di pedagogia speciale, Università di Bolzano, Centro Studi Erickson
    • Roberto Speziale, Presidente Nazionale Anffas onlus
    • Luigi Mazzone, Neuropsichiatra, Ospedale Pediatrico Bambino Gesù
    • Fiorenzo Laghi, Docente di Psicologia dello Sviluppo, Università Sapienza di RomaModerano il giornalista Gianluca Nicoletti e il neuropsichiatra Stefano VicariLapartecipazione alla Tavola rotonda è gratuita.
    Si prega di confermare la propria presenza inviando una mail a convegno.aira@gmail.com Un’iniziativa di Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, Istituto Superiore di Sanità e Aira.

LA FIA FA SEI PROPOSTE

  • Fia: la Fondazione italiana per l’autismo ha in mente una serie di iniziative e campagne. Le riportiamo per dovere di cronaca. Oltre ad aver messo in onda il nuovo spot sull’autismo, che sta girando sulle reti Rai già da lunedì, e ad aver pubblicato qui una serie di appuntamenti, ha lanciato la campagna #Sfidautismo, con ben 6 azioni concrete:

1. Telefono BLU
una linea telefonica per orientare i famigliari delle persone con autismo
2. Autismsfidautismoo e ricerca scientifica
creazione di un network Italiano per il riconoscimento precoce dei Disturbi dello Spettro Autistico: metodi non invasivi per la sorveglianza di popolazioni a rischio.
3. Registro pilota di patologia per l’autismo
uno strumento essenziale per raccogliere dati su base nazionale e poter, tra l’altro, valutare l’impatto che patologie complesse quali l’autismo hanno sul sistema sanitario e sociosanitario.
4. Centro di alti studi sull’autismo
Un luogo in cui sviluppare indicazioni operative per la prassi didattica e contribuire al miglioramento della qualità dell’inclusione scolastica, a vantaggio di tutti gli alunni.
5. Prevalenza e Fenomenologia dei disturbi Psichiatrici nei disturbi dello spettro Autistico (PFPA).
Uno studio per evidenziare i disturbi psichiatrici nelle persone con ‪#‎autismo‬ fra i 14 e i 65 anni.
Un’indagine essenziale per capire ed interpretare i comportamenti problema spesso considerati erroneamente disturbo psichiatrico e trattati con farmaci.
6. Buone prassi per la formazione professionale e l’inclusione lavorativa della Cooperativa Chicco Cotto.
Per realizzare progetti di formazione professionale per le persone autistiche e di inclusione lavorativa reale, concreta e già attiva in alcune città.

LA RAI E’ SEMPRE NEL PIANETA DELLE BOLLE

  • spotLa Rai farà come sempre, la sua parte, dedicando un palinsesto speciale alla giornata speciale. intanto, continuano ad arrivare critiche per lo spot che continua a essere trasmesso, quello sulle bolle, per intenderci. Ci pensa Alberto Fagni su Autismo mica noccioline ad avanzare una serie di osservazioni, che ci sentiamo di condividere, anche sul palinsesto scelto dalla Rai per questa nuova edizione della ricorrenza: un film inadeguato, che parla di guarigioni con telepatia e altre  “fantacazzate” sull’autismo in prima serata.

 

  • Sette storie vere, invece, infilate in un tg quasi in notturna come se fosse roba che non può andare in fascia protetta. Ma per leggere tutte le annotazioni critiche di Fagni andate qui. E se volete, condividete il suo appello: qualcuno fermi la Rai!
  • Intanto, chiudiamo con un suggerimento, che ci ha mandato Emanuela, una madre blogger di Cinisello Balsamo, come alternativa alla proposta Rai: “un film mai uscito nelle sale in Italia e mai nemmeno doppiato o sottotitolato, che bene avrebbe rappresentato noi famiglie alle prese con l’autismo è questo:  v’invito a vederlo!”. Ed eccolo qui. Si tratta di The Black Ballon un film australiano del 2008 che ha vinto dei premi e parla di un ragazzo autistico verbale e la sua famiglia. Comunque di autistici tosti ancora non parla nessuno…Arriveremo, arriveremo!

 

 

Condividi questo articolo

Informazioni sull'autore

Articoli Correlati

Commenti Facebook