Fanta-autismo

Per noi autistici l' handicappato day inizia ogni mattina e allora?

1525171_0160202_schermata_2016-02-02_a_12_55_51

“Ahhh ma allora ci sono proprio tutti….guarda che è il Family Day,

non l’Handicappato Da y”.

Guarda il video dell’On. Maurizio Gasparri a Enrico Lucci inviato de “LE IENE” al Family Day


 

Le famiglie delle persone disabili raccolgono oggi il disprezzo di un alto rappresentante delle Istituzioni che manifestava a favore delle famiglie “naturali”. Fa incazzare di certo, ma non meraviglia. Perchè non lo sapevamo che il modello clerical pietistico che è stato rappresentato al Family Day questo pensa della diversità di ogni tipo?

Lo abbiamo visto e sentito nella frase spesso ripetuta dagli intervistati a proposito dei gay “preghiamo per loro perchè escano dal peccato” è senza dubbio applicabile anche ai nostri ragazzi, per i quali sicuramente hanno tanta compassione, possono anche pregare che avvenga un miracolo, ma purchè se ne stiano belli rinchiusi, meglio se nei loro pii istituti, ma soprattutto non turbino l’ armonia delle gioconde famiglie, orgogliose fattrici, con il diabolico dubbio che “il progetto di dio” non sempre riesce alla perfezione quando si applica alla produzione di umani.

Nel caso dell’ onorevole Gasparri c’è anche un ulteriore retaggio ignorante e arcaico. Una forma di bullismo cronicizzato. Avrebbe potuto dire a Lucci e a piena ragione dal suo punto di vista ” Non è il rompicoglioni day” e sarebbe restata una battuta. Ma nella rabbiosità di dover reagire sorridendo a un provocatore professionista ha usato il termine che giudica più emotivamente lesivo nella propria  scala di lavori e quindi Lucci è un “Handicappato” disabile a capire, scimunito a non cogliere la profondità del messaggio, povero scemo del villaggio globale per rovinare quella bella festa di preti e suore che facevano i girotondi.  La voglia che mi prende è davvero quella di imbarcare i nostri ragazzi in un vascello di folli e salpare verso un paese che non c’è. Davvero qui non c’è proprio più posto per noi.  (G.N.)

 


 

COMUNICATO STAMPA

Anffas Onlus Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale

“HANDICAPPATO DAY”, ANFFAS ONLUS: “INACCETTABILE QUANTO ACCADUTO. ALLONTANARE GASPARRI DALLA CARICA PUBBLICA NEL RISPETTO DEI CITTADINI CON DISABILITÀ E DELLA COSTITUZIONE ITALIANA STESSA”.

Una lettera appello* di Anffas Onlus – Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale al Presidente della Repubblica, al Presidente del Senato e al Presidente della Camera per condannare senza mezzi termini la dichiarazione offensiva e denigratoria rilasciata da Maurizio Gasparri, vice presidente del Senato, durante il Family Day del 30 gennaio scorso e chiedere un intervento tempestivo in merito. “… Guarda che è il Family Day, non l’Handicappato Day”: “Sono parole che ci lasciano sconcertati” afferma Roberto Speziale, presidente nazionale di Anffas Onlus “soprattutto perché pronunciate da una persona che dovrebbe rappresentare una carica altissima dello Stato e che invece tratta i cittadini con disabilità come persone inferiori da disprezzare, calpestando non solo la loro dignità ma anche gli stessi valori della Costituzione Italiana su cui ha giurato e che invece ha dimostrato di non rispettare”. “Unendoci quindi alle dichiarazioni del presidente Fish sull’argomento” prosegue Speziale “attendiamo ora una decisa presa di posizione da parte delle più Alte cariche dello Stato Italiano su quanto accaduto, auspicando non solo che fatti del genere non si ripetano più ma soprattutto che il sig. Gasparri sia allontanato dal ruolo che ricopre”. Conclude: “È palese, infatti, che una persona che si permette di fare affermazioni simili, cariche di disprezzo, odio e pregiudizio, non può in alcun modo rappresentare la Repubblica Italiana”.

Roma, 2 febbraio 2016


SCARICA IL PDF DELLA LETTERA A FIRMA DEL PRESIDENTE NAZIONALE ANFFAS ONLUS

Condividi questo articolo

Informazioni sull'autore

Articoli Correlati

Commenti Facebook