Autismi & Autistici, News

E' morto Giuseppe Laganà papà dei #TeppAutistici

Giuseppeteppautistici

 

La nostra tristezza è oggi sconfinata. Una delle persone che più ci ha aiutato senza mai chiederci nulla non è più con noi. Se ne è andato questa notte Giuseppe Maurizio Laganà, notissimo artista dell’illustrazione e del fumetto, ma per noi ancora molto di più perchè è stato il creatore del nostro logo del teppautismo militante.

Gli ultimi giorni della sua possibilità di tenere una matita in mano li ha dedicati alla creazione del simbolo dell’orgoglio di noi autistici.

Sapevamo tutti che stava molto male e che il nostro amato logo sarebbe stata la sua ultima produzione artistica. Gli avevamo mandato qualche foto di Tommy e l’ amico Bobone nel pieno della loro strafottenza e gli avevamo spiegato il senso di orgogliosa ribellione a una segregazione angelicata che avrebbe dovuto esprimere quel logo.

prototeppaGiuseppe fece suo questo concetto talmente bene  che nel suo primo bozzetto i due Teppautistici avevano la sigaretta tra le labbra e la bottiglia in mano….A noi piaceva tanto, ma dopo molte discussioni optammo per la versione più “morbida”. Conosciamo troppo da vicino il neghittoso perbenismo del beghinume retroautistico. Qualcuno ci avrebbe accusato sicuramente di fare dei  nostri ragazzi testimonial di tabagismo e alcolismo. Uno dei due aveva pure un teschio sulla maglietta…Figuriamoci!!!

Così pieno di vergogna gli scrissi: “Grazie mille sono confuso…Il logo è molto bello, io mi permetterei di suggerire alcuni ritocchi…Toglierei sigaretta e bottiglia ci creerebbero delle polemiche che è meglio risparmiarci…Conosco purtroppo le perversioni dei politicamente correttissimi….Sono già minacciosi per conto loro…cambierei pure il teschio con altro simbolo per la stessa ragione…Purtroppo a qualcuno darebbe sicuramente fastidio…”

Oggi mi rendo conto che la testa di morto aveva forse per lui un significato di fatale premonizione per il destino che sapeva aspettarlo nel giro di poche settimane. Stava malissimo e soffriva di dolori atroci, ma si mise al lavoro e fece i ritocchi. Lavorammo assieme per qualche giorno sempre scambiandoci mail e senza mai sentirci al telefono. Proposi una versione con meno colori per facilità di stampa, lavorammo un altro po’ sul font della scritta e alla fine arrivò via Wetransfer la versione che tutti conosciamo.

logoteppa

Gli mandai il link del pezzo che avevo scritto per annunciare il logo in cui avevo riportato, come ritenevo doveroso, anche la sua biografia. Era un grande e noto artista e non potevo immaginare di non raccontarlo, dal momento che tutto quel lavoro per noi lo aveva fatto gratuitamente e in totale amicizia.

Mi rispose con estrema modestia pregandomi di togliere tutto quello che lo riguardava…Secondo lui non era importante: “AMMAZZ….esagerato ! non era necessario tutto questo spazio, mi sembra veramente troppo.  Meglio se lo togli….toglie spazio ed evidenza al tuo testo che è -invece – molto importante, dammi retta. Il resto è tutto ok; hai fatto molto bene a utilizzare la versione con nero rinforzato, ha decisamente più impatto. In bocca al lupo. giuseppe  Il giorno 30 nov 2015, alle ore 14:40”

Naturalmente lasciai tutto, e lo riporto qui sotto perché ci teniamo a far sapere a chi ci legge che se ne è andato veramente un grande uomo. Noi Teppautistici padri e figli cercheremo per quanto ci sarà possibile di essere sempre all’altezza di quello che promette quel suo spavaldo vessillo, che così bene ha riassunto la nostra amatissima follia di inguaribili Don Chisciotte.

Giuseppe Maurizio Laganà, milanese, dopo l’Accademia d’Arte, diventa uno dei più stretti collaboratori di Bruno Bozzetto, collaborando con vari apporti (animatore, art director, autore di scenografie) ai tre storici lungometraggi realizzati da Bozzetto: West and Soda, Vip – Mio fratello superuomo e Allegro non troppo. Come autore ha firmato da regista film d’autore, videoclip, serie TV, lungometraggi e produzioni d’animazione: Pixnocchio, Buongiorno Italia, Sandokan 2, L’ultimo dei Mohicani, Fahrat, Kim. Nel 1997 ha diretto la trasposizione di Lupo Alberto, notissimo personaggio di Silver, realizzandone 2 serie da 6’30 x 26 ep in animazione. La serie “Spaghetti family”, ideata da Bozzetto e diretta da Laganà, nel 2003 viene premiata al Festival Cartoons on the Bay come migliore serie d’animazione family. Piů recentemente, ha diretto due lungometraggi per i piccolissimi: Felix Il coniglietto giramondo e Felix il coniglietto e la Macchina del tempo. Fra i suoi lavori recenti ancora inediti, vedremo prossimamente sulle reti Rai, le serie TV di Moose (6.30 x 52) e L’isola del tesoro (26 x 26), quest’ultimo interamente in 3D animation. Parallelamente, è stato attivissimo come grafico, illustratore e fumettista, esprimendo una grande sensibilità verso il mondo dei bambini specialmente attraverso le pagine del Corriere dei Piccoli, ma ricca anche di immagini per campagne pubblicitarie nazionali, Illustrazioni per riviste indirizzate ad un pubblico adulto compresi fumetti per Linus, Corriere della sera, Cosmopolitan ed altre testate.


 

Sposato con Annita, Laganà lascia anche due figli piccoli Marco e Valentina “per lui fonte di felicità e di coraggio negli ultimi tempi”, come ha scritto Alfio Bastiancich, esperto e produttore di animazione, amico di Laganà da molti anni. I funerali di Laganà si terranno martedì 5 gennaio alle 11 nella chiesa di San Pio V a Roma. 

Condividi questo articolo

Informazioni sull'autore

Articoli Correlati

Commenti Facebook