News, Terapie & Ricerca

Oltre 50 contributi scientifici per il congresso AIRA

Finalmente qualcosa si sta muovendo per noi autistici. L’ottimismo proviene dalla notizia che al primo congresso AIRA del 3/4 dicembre a Roma “The Autism Challenge”  parleranno  quei medici e scienziati che in Italia si sono costituiti come network per  supportare la ricerca scientifica “evidence based” sui Disturbi dello Spettro Autistico.


c9785d1370b6dda19bb70baf21cf4599


Sono oltre 50 i contributi scientifici di ottimo livello arrivati al comitato scientifico di AIRA da parte di ricercatori italiani presenti nelle strutture sanitarie del nostro paese. Tali contributi, cosi come il numero di partecipanti, che al momento conta oltre 180 iscritti, ci fanno pensare che è sempre più necessario attivare tale network di ricercatori che tra l’altro è già presente da anni in altri paesi europei e americani.

Il network di AIRA, se supportato in futuro, potrà dare grande impulso alla ricerca dell’autismo nel nostro paese.

Il premio “Lia Vassena” che verrà dato al miglior contributo sarà quest’anno di 5000 euro. Realisticamente si spera che questo premio possa essere solo l’inizio di un percorso di grant e fellowship che, se supportato, nel corso del tempo potrà davvero sponsorizzare i ricercatori che si occupano di autismo, così come avviene per altri ambiti di ricerca.autismo-intelligenza-superiore

 I contributi, che al momento sono oggetto di valutazione, si focalizzano su diversi ambiti della ricerca, tra cui le tecniche di risonanza magnetica cerebrale che studiano la volumetria di determinate aree, ma anche ricerche che si sono focalizzate sui principi di trattamento o ancora altri contributi che hanno cercato di tipizzare profili peculiari del disturbo autistico.

Tre di questi contributi saranno oggetto di esposizione orale e di commenti nel corso della seconda giornata del congresso.

Durante la due giorni del congresso AIRA patrocinato dal Ministero della Salute, si potranno seguire le presentazioni scientifiche dei relatori invitati dal comitato, in particolare, il primo giorno si focalizzerà l’attenzione su quelli che sono due argomenti critici nell’approccio ai disturbi dello spettro autistico: la possibilità di eseguire una diagnosi precoce e quali trattamenti riabilitativi iniziare per ottimizzare il recupero sociale e comportamentale del bambino. E’ importante sottolineare infatti che ancora troppi addetti ai lavori ritardano nei primi due anni di vita l’invio a uno specialista di neuropsichiatria infantile con importanti conseguenze negative sulla vita del bambino e della famiglia.

Logo_Aira


BORSA “Lia Vassena’ Young Investigators Award”

Aira istituisce un premio destinato ai ricercatori Under 40: il “Lia Vassena’ Young Investigators Award”, una borsa di studio e la possibilità di esporre oralmente al convegno il contributo scientifico più meritevole e innovativo tra gli abstract presentati alla commissione scientifica. La borsa è intitolata alla memoria della ricercatrice Lia Vassena, biotecnologa, prematuramente scomparsa.

lia3 La scienziata italiana che si è formata presso i laboratori del San Raffaele di Milano ha lavorato diversi anni presso il National Institute of Health di Bethesda negli USA proseguendo la sua attività di ricerca dal 2012 presso l’ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma.

I suoi studi sono stati focalizzati sulla comprensione del ruolo dell’interleuchina 7 (IL-7) come fattore protettivo nei confronti delle cellule immunitarie bersaglio del virus HIV. Dal punto di vista sociale si è caratterizzata per una fervida attività di supporto nei confronti di persone affette da disturbo dello spettro autistico.

La deadline per l’invio degli Abstract è il 20 Novembre 2015. Il numero massimo di caratteri (spazi inclusi) per il testo è di 2300 caratteri (esclusi titolo, autori e affiliazioni). Non è possibile inserire immagini, tabelle o figure. Devono essere citate tre parole chiave. Per l’invio utilizzare esclusivamente il form on-line disponibile sul sito di AIRA. Abstract inviati con modalità diversa da quella predisposta NON saranno presi in considerazione. Il primo autore deve essere iscritto al Congresso. Il Comitato Scientifico di AIRA valuterà gli abstract e ne comunicherà l’esito entro il 25 novembre 2015.

          Per ogni informazione attinente alla manifestazione, si prega di contattare la Segreteria Tecnica WWW.AIRAUTISMO.IT


LEGGI ANCHE

 

 

Condividi questo articolo

Informazioni sull'autore

Articoli Correlati

Commenti Facebook