News, Terapie & Ricerca

“Lia Vassena’ Young Investigators Award” per un giovane ricercatore che studi noi autistici

C’è l’occasione di una borsa di studio per i giovani ricercatori che si stanno occupando di noi autistici. Ma c’è pure l’ occasione di poter contribuire concretamente a rendere più sostanziosa questo importante contributo alla ricerca in Italia. Riportiamo quanto ci hanno segnalato gli amici dell’AIRA, comprese le indicazioni dell’ Iban destinato a raccogliere le donazioni, a disposizione di chiunque ci legga e condivida il principio che sia importante sostenere le persone che dichiarino come criterio di lavoro l’ evidenza scientifica. Aiutare i nostri migliori medici e ricercatori   è una delle maggiori opportunità di far progredire il nostro paese in direzione di una reale cultura dell’autismo, soprattutto per creare il vuoto intorno ai cialtroni, millantatori e approfittatori della disperazione delle nostre famiglie. 


 

liavassena

 

Durante la seconda giornata del Congresso scientifico dell’AIRA di cui abbiamo dato notizia è prevista l’assegnazione del premio “Lia Vassena’ Young Investigators Award” destinato al contributo più meritevole, tra i tre selezionati dalla Commissione Scientifica, che esporranno i propri lavori in uno spazio dedicato nella sessione del 4 Dicembre. Chi avesse i titoli per partecipare dovrà tenere conto di quanto qui scritto:

  • La deadline per l’invio degli Abstract è il 20 Novembre 2015.
  • Il numero massimo di caratteri (spazi inclusi) per il testo è di 2300 caratteri (esclusi titolo, autori e affiliazioni).
  • Non è possibile inserire immagini, tabelle o figure.
  • Devono essere citate tre parole chiave.
  • Per l’invio utilizzare esclusivamente il form on-line disponibile sul sito di AIRA nella pagina del convegno.
  • L’estensione accettata dal form è .pdf
  • Abstract inviati con modalità diversa da quella predisposta NON saranno presi in considerazione.
  • Il primo autore deve essere iscritto al Congresso.
    Il Comitato Scientifico di AIRA valuterà gli abstract e ne comunicherà l’esito entro il 25 novembre 2015.
  • Per conoscere le norme editoriali e procedere all’invio attraverso il form occorre collegarsi alla pagina dedicata al convegno dal sito dell’AIRA

 

  1.  Chi fosse profondamente motivato a contribuire concretamente a una raccolta fondi destinata a dare un’ occasione professionale a un giovane ricercatore che abbia lavorato a un contributo scientifico nel campo degli autismi può farlo.

    La donazione può essere fatta attraverso  bonifico bancario 

    IBAN: IT80Q0335901600100000134223 

    (specificare nella causale: donazione liberale a sostegno del premio Lia Vassena”). 


    lia

    La borsa è intitolata alla memoria della ricercatrice Lia Vassena, biotecnologa, prematuramente scomparsa. Una scienziata italiana che si è formata presso i laboratori del San Raffaele di Milano ha lavorato diversi anni presso i National Institutes of Health (NIH) di Bethesda negli USA con il team di ricerca di Paolo Lusso. Successivamente ha proseguito la sua attività di ricerca dal 2012 presso l’ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma. Da sempre si è occupata di ricerca nel campo dell’HIV e in particolare i suoi studi sono stati focalizzati sulla comprensione del ruolo di una biomolecola naturale, l’interleuchina 7 (IL-7), come fattore protettivo nei confronti delle cellule immunitarie bersaglio del virus. Dal punto di vista sociale si è caratterizzata per una fervida attività di supporto nei confronti di persone affette da disturbo dello spettro autistico e in particolare ha supportato le attività dell’associazione Progetto Aita Onlus.


    L’ AIRA  raggruppa i massimi ricercatori nel nostro paese in tema di Autismo. Il congresso di dicembre è un evento veramente importante perché è la prima volta che in Italia un gruppo di medici e scienziati si uniscono per  supportare la ricerca scientifica “evidence based” sui Disturbi dello Spettro Autistico.

Condividi questo articolo

Informazioni sull'autore

Articoli Correlati

Commenti Facebook