Archivio, Fanta-autismo

Le multe sono state cancellate…E già stava scoppiando la mischia!

niente multe

Noi autistici  oggi pomeriggio ci stavamo allenando all’Acqua Acetosa con i nostri ragazzi, i gigantoni erano felici perché si erano fermati a fare due tiri con loro alcuni atleti della Squadra Nazionale di Rugby. Pensavo  che dopo una giornata rabbiosa mi ci voleva quella boccata di sincera e solidale attenzione. Poi all’improvviso mi sono arrivate due telefonate “di vertice” dal Campidoglio, entrambe mi hanno rassicurato che la questione delle multe è definitivamente chiusa (almeno spero).

Ho quindi salutato e ringraziato la troupe di “Striscia la Notizia”, che stava raggiungendomi per fare un servizio sulla nostra storia di autistici multati. Ho salutato e ringraziato un altro paio di tv nazionali che stavano per venire a intervistarmi per i loro tg. Ho cercato di consolare una collega di un quotidiano nazionale che aveva già preparato una pagina di fuoco per domani e ora dovrà smontarla e riempirla altrimenti.

A me non piace alzare polemiche quando non serve, così tanto per far male. Ho deciso quindi che anche la nostra battaglia mediatica poteva concludersi con una tregua. In fondo il problema non era tanto riuscire a non pagare una multa, quanto sollecitare delle istituzioni a essere più disponibili all’ascolto di persone che rappresentano una delle categorie più deboli tra i deboli della società.

Guardateli i nostri figli in questa foto, vestiti da rugbisti sembrano spavaldi spaccamontagne…La maggior parte di quei ragazzi non potrebbero essere lasciati da soli nemmeno per un minuto della propria giornata, senza essere esposti a un concreto rischio della propria  incolumità. A loro ci pensiamo noi genitori, come possiamo e fino a che potremo. Non chiediamo attenzione come fosse un’ elemosina, ci basterebbe essere considerati cittadini come tutti gli altri.

Questo è l’epilogo della cronaca di questa giornata, iniziata questa mattina con un post nel mio blog, e che ho dedicata a una personale azione di guerriglia per correggere un’ ingiustizia. Non trovo forma migliore per raccontare come è andata a finire, che pubblicare per esteso il pezzo di Redattore Sociale che ha sempre un’ attenzione particolarissima e preziosa alle nostre vicende.

—————————–

Interviene Marino, annullate tutte le multe ai genitori degli autistici

 

Sono bastate poche ore, dopo un silenzio di 30 giorni, per risolvere il caso paradossale delle contravvenzioni a carico delle famiglie che – scortate dai vigili – avevano percorso le vie del centro di Roma. Il provvedimento del sindaco dopo l’appello di Nicoletti

11 marzo 2015

ROMA – Saranno annullate tutte le multe ai genitori di ragazzi autistici che il 18 settembre scorso avevano sfilato con Smart elettriche – e scortati dai vigili urbani – in una manifestazione per le strade della capitale. Sono bastate poche ore perché la lettera inviata stamattina al sindaco di Roma da Gianluca Nicoletti, che aveva organizzato la manifestazione, producesse l’effetto sperato.

È stato lo stesso Nicoletti a comunicarci di aver ricevuto intorno alle 17 di oggi una telefonata del portavoce di Ignazio Marino, che gli ha comunicato il profondo dispiacere del sindaco per la vicenda e il fatto che erano stati subito tutti i provvedimenti per risolverla. A distanza di pochi minuti, Nicoletti è stato raggiunto da Raffaele Clemente, comandate dei vigili urbani di Roma, che ha chiesto di fargli avere dalla ventina di genitori coinvolti tutte le contravvenzioni ricevute, le quali saranno immediatamente cancellate.

Si risolve così un caso burocratico con vari risvolti paradossali. Il primo era appunto che il corteo di auto noleggiate nella Ztl e nelle corsie preferenziali era stato concordato con lo stesso comando dei vigili, per una giornata della libera mobilità e dell’“orgoglio autistico” volta a dare visibilità alle tante famiglie interessate dal problema. Inoltre, le stesse famiglie si sono trovate a ricevere una multa per aver viaggiato su auto non di loro proprietà, mentre tutte hanno il permesso di attraversare il centro della capitale con i loro mezzi.

Per la cancellazione delle multe, Aci e Aci Consult avevano inoltrato al comune una istanza collettiva, ma a distanza di un mese dal Campidoglio non era arrivata nessuna risposta. Fino all’appello al sindaco e alla felice conclusione della vicenda. Proprio a mezz’ora dall’arrivo della troupe di “Striscia la notizia”, che avrebbe trasmesso il caso nella puntata di questa sera.

© Copyright Redattore Social. Vai alla notizia originale

RINGRAZIAMO I COLLEGHI E AMICI NE HANNO PARLATO OGGI AIUTANDOCI A RISOLVERE

libero

 

Condividi questo articolo

Informazioni sull'autore

Articoli Correlati

Commenti Facebook