Archivio, Scuola & Tempo

Il 2 aprile sul piazzale del MAXXI

attività

Il nostro 2 aprile al MAXXI terrà conto del fatto che se i genitori saranno impegnati a parlare al Bar Camp (interverranno 2 ministri…Ma vi dirò poi) i ragazzi dovranno pur fare qualcosa e quindi abbiamo chiesto aiuto a valenti amici e ci siamo organizzati così:

Il 2 aprile i ragazzi “opere d’ arte” saranno impegnati a gruppi nella realizzazione del murale che dopo essere esposto al MAXXI andrà al Palazzo di vetro dell’ ONU a New York. Nel frattempo all’esterno del MAXXI saranno fruibili da tutti autistici e non autistici delle attività-pilota che abbiamo organizzato come esempio di una possibile e gioiosa uscita dalla regola che vorrebbe esclusione e mortificazione per i nostri figli fantasma…

h 17.30 – 18-30

“I Cinque Sensi” – Il Laboratorio d’inclusione dell’autismo in classe a cura di Anna Maria Piemonte e Barbare Lalle in collaborazione con DYNAMIS Teatro, del Liceo Artistico Statale “Via Ripetta” – sede V.le Pinturicchio presenta:

“Il Labirinto di Icaro involato” 

installazione interattiva e performance live

di scatole pensanti e camminanti.

 

Costruiremo nella piazza del MAXXI, a partire da una mappa emotiva il nostro Labirinto di scatole di cartone, oggetti plastici a reazione poetica che conterranno le auto narrazioni del nostro viaggio, reale e metaforico, con i compagni autistici. Segno tangibile della nostra presenza insieme nel Labirinto, saranno i fili o meglio i legami che ad essi ci uniscono. Il pubblico tutto, ragazzi autistici e non, sarà invitato a condividere la nostra esperienza entrando nel Labirinto, sostando e scoprendo il contenuto delle scatole.

H 18.30 – 20.30 PIAZZALE ESTERNO DEL MAXXI 

Abbiamo pensato 5 diverse isole dove i ragazzi potranno cimentarsi a rotazione in attività che solitamente nessuno pensa adatte a dei soggetti con autismo. Invece dimostreremo che tutto è possibile per i nostri soggettoni quando stanno assieme ai loro amici e altri ancora che verranno a vedere e aiutare a fare festa.

  • POSTAZIONE DI CALCETTO con VALERIO ROCCHETTI e gli amici dell’Associazione FLORIDA PORTUENSE
  • POSTAZIONE DI WING TSUN con la sifu PAOLA DE CARO e i maestri della scuola GIUNCA ROSSA
  • POSTAZIONE DI ATLETICA LEGGERA con MATTEO PALMIERI e gli altri allenatori della CIRCOLO CANOTTIERI TEVERE REMO
  • POSTAZIONE di SHIATSU con lo staff di GIAMPIERO CAMBI presidente dell’ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO SHIN SHIATSU NAMIKOSHI ONLUS

I ragazzi a gruppetti potranno sperimentare le varie attività e saranno accompagnati da uno staff di assistenti specializzati, psicologi e operatori. Un ringraziamento particolare a Marco Cioffi, Luca Cirica, Laura Fatta e alle altre psicologhe del reparto di Neuropsichiatria infantile dell’Ospedale Bambino Gesù.

OBIETTIVI

Intenzione comune è creare un evento che non si esaurisca nell’arco di una giornata celebrativa, ma sia l’occasione per inaugurare un laboratorio d’arte, autism friendly, all’interno del museo, che coinvolga 20/25 ragazzi adolescenti autistici.

Quest’iniziativa è un ottimo volano per avvicinare a un’attività concreta e formativa, soggetti autistici in interazione con coetanei neurotipici, richiamare attenzione sul problema della reale inclusione e recupero a una vita sociale dei ragazzi con disabilità psichica.

Condividi questo articolo

Informazioni sull'autore

Articoli Correlati

Commenti Facebook