Archivio

Cerco un videoartista capace di far apparire i fantasmi

insettopiamaxxi

E’ noto il 2 aprile cercheremo di fare qualcosa mai fatto prima. Stiamo organizzando (come Insettopia assieme a intrepiderrimi amici) una giornata che si chiamerà: I nostri figli sono opere d’arte! E’ uno slogan difficile a capire, ma credetemi se il progetto andrà in porto sarà chiaro a tutti. Per la prima volta la neurodiversità sarà rappresentata come espressione artistica.

QUI TROVATE TUTTE LE INFORMAZIONI

L’iniziativa da un segno di discontinuità rispetto al semplice “commemorare” una giornata, prevede la produzione di “un’opera d’arte” da parte dei ragazzi, che avrà continuità nel tempo. Sarà un’occasione efficace per dimostrare come sia possibile includere e dare dignità a ragazzi autistici, che nella nostra società sono considerati come “fantasmi”.

   Per farlo ci occorre un video maker veramente bravo!!! Non ci basta un realizzatore serve un’ idea poetica. 

Il set a disposizione è la fantastica struttura del MAXXI, i protagonisti saranno i genitori che verranno quel giorno per partecipare al barcamp, poi ci sono pure i ragazzi che saranno impegnati nella realizzazione di un murale collettivo su una parete del museo ricoperta da un grande pannello. L’ opera una volta terminata sarà tagliata in piccoli pezzi che saranno messi a disposizione per interventi e sovrascritture da parte di grandi artisti contemporanei, invitati a contaminare il loro colpo d’ occhio poeticamente distorto sul reale con quello, altrettanto eterodosso,  dei ragazzi.

Questi sono gli elementi, ma il video dovrà essere prodotto, montato e editato, almeno in una prima versione, a tempo reale, vale a dire dalle 18 alle 21. Il nostro intento è trasmetterlo alla fine della manifestazione (on line o probabilmente tramite un’emittente televisiva nazionale se troveremo conferma). Lo  invieremo all’ istante pure a una lista di persone che istituzionalmente si occupano, o dovrebbero occuparsi) di autismo.

Il video dovrà essenzialmente essere una serie di voci (tante) che rispondono in sequenza e in maniera molto sintetica (10/20″ massimo) a una domanda secca: “Cosa è per te una persona autistica in famiglia?” (poi la definiamo meglio è un esempio) .

Le risposte dei singoli genitori dovranno essere montate in sequenza in un set omogeneo (dove prevalga il colore e la luce blu che identifica l’autismo). Dovrà essere girato con due camere, l’ immagine divisa in due e mentre un genitore parla in una porzione di schermo nell’ altra si avvicenda l’ uscita di quello che ha già parlato con quello che entra e aspetta di parlare. Quindi sempre due volti inquadrati uno che tace e uno che parla.

Ho in mente un’ idea alla Bill Viola per capirci (scusate se punto alto, ma solo l’ alta qualità artistica del prodotto farà la differenza con tutto quello che onestamente e sinceramente chiunque può proporre come classico documentario sull’autismo).

Aspetto idee e proposte. Premetto subito che non è previsto compenso, io non ho soldi, ma se si trova uno sponsor sarei il primo a gioirne, non posso nemmeno rimandare in attesa  della generosità di un benefattore,   l’ iniziativa ha un valore proprio perché realizzata con spirito di solidarietà sociale.

QUESTO SARA’ IL PRIMO FANTASTICO DOCUMENTO VIDEO CHE DOVRA’ RAPPRESENTARE

 SICENTOMILA FAMIGLIE ITALIANE

CHE NON RIUSCIREBBERO ALTRIMENTI  A FAR CAPIRE L’ ENTITA’ DEL LORO DISAGIO

….PER QUESTO CERCO UN ARTISTA!!!

_________________________________________________

TOMMY NEL FRATTEMPO SI ESERCITA A ESSERE ESPOSTO

per proposte scrivete a onlus@insettopia.it

Condividi questo articolo

Informazioni sull'autore

Articoli Correlati

Commenti Facebook