Archivio

Tommy si prepara alla grande cavalcata dei dieci autistici

foto (53)

Ci prepariamo alla grande cavalcata di settembre. Tommy parteciperà alla straordinaria ippo-traversata  di una settimana, impresa epica che impegnerà una carovana composta di padri e figli autistici.  Oggi siamo andati ad attrezzarci come si deve a Ippolandia, che ci sosterrà assieme ad altri ammirevoli sponsor.  Partiremo il primo settembre dal Centro Militare d’ Equitazione di Montelibretti, il sette settembre arriveremo all’ Università della Musica di Avigliano Umbro, dove saremo ospitati dal maestro Mogol.

Trovo che l’ idea sia fantastica: dieci ragazzi autistici in sei tappe passeranno dall’ Alta Sabina all’ Umbria Meridionale, attraversando a cavallo boschi, radure, paesi. Saranno soltanto loro i loro padri e i loro assistenti esperti in riabilitazione equestre. Vorranno dimostrare che un figlio autistico è una grande esperienza per recuperare dimensioni dimenticate e profonde della socialità, del rapporto tra padri e figli, del contatto tra uomini, animali e natura.

E’ stato tutto congegnato e perfettamente organizzato dai soliti folli padri de “L’ emozione non ha voce”.  Avevo già parlato di loro quando scoprii che organizzavano le più fantasiose iniziative per quei ragazzi autistici che, per istituzioni, cooperazioni e  pie associazioni, sarebbero  oramai destinati alla raccolta differenziata per umani a perdere. (parlo anche di mio figlio naturalmente). Questi padri, irsuti e intrepidi,  si sono rimboccati le maniche e hanno costruito quella che, al momento, è l’unica realtà, che io conosca, dove i ragazzi sono veramente felici e non si sentono residui della società. Tommy da quando passa il suo tempo con loro ha imparato a sentirsi parte di un gruppo di amici, alcuni pazzerelli come lui, altri meno, altri più simili ai “normali”, almeno all’apparenza. Tommy ha imparato a fare il muratore e sta costruendo assieme agli altri una chiesetta, in un terreno comunale “occupato” altrimenti destinato a un circolo sportivo per fighetti. Ha imparato ad ammucchiarsi in una squadra di Rugby, ha imparato a fare i tuffi, sta imparando seriamente a gestire un cavallo.

Io partirò con loro e per sette giorni seguirà la carovana, raccontando con tutti i mezzi che potrò la storia quotidiana di questi dieci ragazzi. Potrete seguire la cronaca attraverso LA STAMPA.it, dove ho già scritto il primo pezzo. Qui darò tutte le indicazioni, per chi fosse interessato a sapere nel dettaglio cosa accadrà. Naturalmente è possibile aiutare gli organizzatori, che sostengono tutto sulle loro spalle, con pochissime risorse e un’ infinita generosità.

Chi volesse aiutarli (aiutarci) può   adottare un chilometro della cavalcata (anche più…) o un cavallo. Le informazioni le trova qui….A presto!!!

———————

LA CRONACA DA:  LA STAMPA

IL SITO DI “L’EMOZIONE NON HA VOCE”

 

.

L’ITINERARIO DELLA CAVALCATA

La cavalcata si dividerà in sei tappe con partenza da Montelibretti (Roma), ospiti del Centro Militare d’Equitazione, e arrivo al Centro Europeo Toscolano | Università della Musica – Toscolano Umbro, ospiti del Maestro Mogol.
.
  • Tappa 1 (1 settembre 2013): Centro Equitazione Militare di Montelibretti -> Oasi di Nazzano -> Ponzano Romano
  • Tappa 2 (2 settembre 2013): Ponzano Romano -> Borghetto
  • Tappa 3 (3 settembre 2013): Borghetto -> Baucche (fraz. di Orte)
  • Tappa 4 (4 settembre 2013): Baucche -> Penna in Teverina
  • Tappa 5 (5 settembre 2013): Penna in Teverina -> Amelia
  • Tappa 6 (6 settembre 2013): Amelia -> La Tenuta dei Ciclamini (Toscolano Umbro)

 

 

………………

Condividi questo articolo

Informazioni sull'autore

Articoli Correlati

Commenti Facebook